Recupero Crediti Esteri Brasile

Recupero crediti in Brasile

Soluzioni rapide, efficaci e personalizzate per riscuotere gli insoluti della tua azienda all'estero

Con un'esperienza di più di 60 anni nel settore, INVENIUM è oggi una delle maggiori organizzazioni legali a livello globale che si occupa del recupero crediti in Brasile e in decine di altri Paesi del mondo.

INVENIUM, rappresenta un importante punto di riferimento per tutte le imprese che svolgono transazioni commerciali all'estero e hanno riscontrato problemi di recupero crediti con i propri clienti. Scopri i dettagli delle nostre procedure, contattaci ora per recuperare velocemente i tuoi insoluti!

Richiedi Informazioni

INVENIUM: i professionisti del recupero crediti

Privilegiando quando possibile accordi extragiudiziali, con soluzioni e piani di rientro personalizzati per risparmiare sui costi e i tempi dei processi legali, disponiamo comunque di legali specializzati per accompagnarti durante tutto l'iter in Tribunale fino al recupero dei tuoi crediti in Brasile.

Non perdere ulteriore tempo, richiedi subito una valutazione del tuo caso!

  • Ottima conoscenza della legislazione brasiliana e lunga esperienza nel settore
  • Alta percentuale di successo, anche in casi di importi particolarmente elevati
  • Gestione personalizzata di ogni pratica, nel pieno rispetto dei tempi e delle condizioni contrattuali
  • Massima trasparenza, discrezione e flessibilità


Recuperare Crediti per via Stragiudiziale con Invenium è la soluzione più sicura per Riscuotere tutti i tuoi Insoluti all'estero.
Scopri perché!

[Il Mondo, 01/06/2012]

Mai il numero di richieste di recupero crediti da parte di aziende italiane operanti in Grecia è stato più elevato. "Il vero problema", spiega Claudio Mombelli, a.d. di Invenium Italia, "non è il sistema giudiziario greco. Ma che anche quando si vince una causa, non si viene pagati, perché la controparte non ha nulla che non sia stato già pignorato dalle banche creditrici". È per questo che la sua società, per arrivare a recuperare almeno una parte dei crediti, punta esclusivamente su accordi stragiudiziali, con piani di rientro a lungo termine e di basso importo.

[Il Mondo, 25/11/2011]

Farsi pagare dalle società italiane dovrebbe diventare più agevole, grazie alla direttiva europea 2011/7. Ma se il credito deve essere riscosso da un'azienda straniera l'iter rimane complesso, tanto più se occorre avviare un'azione di recupero. Invenium, i cui legali risolvono quando possibile le controversie per via stragiudiziale, accetta anche pratiche "collettive" di più aziende verso un unico debitore estero, spesso con il meccanismo del third party funding: nessuna spesa iniziale, ma in caso di successo il cliente riconosce alla società una percentuale di quanto recuperato.

[Il Sole 24 Ore, 31/10/2011]

Regola numero 1: tenersi il più possibile alla larga dai tribunali e utilizzarli solo come ultima carta. "Recuperare crediti nei Brics per via legale è una battaglia persa, i sistemi giuridici sono complessi e in alcuni casi ostili agli esportatori esteri" (Claudio Mombelli, a.d. di Invenium). Il mondo dei debiti non onorati porta a galla un groviglio di leggi e pratiche diverse. Così il recupero richiede accorgimenti diversi da caso a caso. "Oggi si punta a negoziare un piano di rientro di 2 o 3 anni per dare un po' di respiro al debitore e consentire al creditore di recuperare tutto l'importo".

[Comunicato Stampa Invenium, 19/06/2012]

"Sempre meglio perseguire un'ipotesi di conciliazione extragiudiziale piuttosto che intestardirsi in una lunga e dispendiosa causa legale" afferma Claudio Mombelli. "Insomma, la saggezza popolare ha ragione quando dice che è sempre meglio un cattivo accordo che una buona sentenza". In Spagna come altrove, Invenium predilige il ricorso alla metodologia ADR (Alternative Dispute Resolution) orientata alla risoluzione amichevole e stragiudiziale del contenzioso attraverso accordi e piani di rientro garantiti, senza incorrere in elevati costi giudiziari.